• HELP   ...aiuterai chi è meno fortunato di te! (clicca qui)
  • CORSI   I nuovi corsi inizieranno presto...

Associazione Onlus Santi Domenico e Magno di Legnano (MI)

Sostieni il nostro operato

Donaci il tuo 5 per mille

Aiutaci a crescere devolvendo il "5 per mille" alla Onlus, sulla tua dichiarazione dei redditi indica il codice fiscale:
92048300153

Oppure facendo una donazione libera:
Credito Valtellinese
IBAN IT59V0521620200000000083157

Un tuo piccolo aiuto ci permetterà di finanziare i progetti e le attività della Onlus.
Siamo appena nati, tu aiutaci a crescere!
Grazie.

Detrazioni per privati

Le donazioni ad esso effettuate con qualsiasi mezzo di pagamento, ad esclusione di quelle per contanti, godono dei seguenti benefici fiscali, nei limiti e alle condizioni previste dalle vigenti normative e prassi:

Per le persone fisiche

Sono deducibili dal proprio reddito per un importo non superiore al 2% del reddito complessivo dichiarato (art. 10 c. 1 lettera g) del D.P.R. 917/86) le donazioni a favore del Comitato Italiano per l'UNICEF quale ONG;
Sono detraibili dall'imposta lorda per un importo pari al 26% del loro ammontare fino ad un massimo di 30.000 € (art. 15 lettera i-bis del DPR 917/86) le donazioni effettuate a favore del Comitato Italiano per l'UNICEF quale ONLUS;
Sono deducibili nel limite del 10% del proprio reddito fino a un massimo di 70.000 € (art. 14 D.L. 35/2005) le donazioni effettuate al Comitato Italiano per l'UNICEF quale ONLUS.

I benefici non sono cumulabili tra loro.

Ai fini di quanto previsto dalla vigente normativa, il Comitato Italiano per l'UNICEF dichiara di tenere scritture contabili complete e analitiche rappresentative dei fatti di gestione e redige entro quattro mesi dalla chiusura dell'esercizio un apposito documento rappresentativo della situazione patrimoniale, economica e finanziaria. Tale documento viene certificato da primaria società di revisione.

Detrazioni per imprese

Le donazioni a esso effettuate con qualsiasi mezzo di pagamento, a esclusione di quelle in contanti, godono dei seguenti benefici fiscali nei limiti e alle condizioni previste dalle vigenti normative e prassi:

Sono deducibili per un importo non superiore al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art. 100 c. 2 lettera a del D.P.R. 917/86) le donazioni effettuate a favore del Comitato Italiano per l’UNICEF quale ONG;
Sono deducibili per un importo non superiore a 30.000 € o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art. 100 c. 2 lettera h del D.P.R. 917/86) le donazioni effettuate a favore del Comitato Italiano per l’UNICEF quale ONLUS;
Sono deducibili nel limite del 10% del reddito dichiarato fino a un massimo di 70.000 € (art. 14 D.L. 35/2005) le donazioni effettuate al Comitato Italiano per l’UNICEF quale ONLUS
Sono deducibili dal reddito d'impresa ai fini delle relative imposte le erogazioni liberali in denaro o in natura, effettuate in favore delle popolazioni colpite da eventi di calamita' pubblica o da altri eventi straordinari, senza limite di importo. (L. 13 maggio '99, n. 133, art. 23)

I benefici non sono cumulabili tra loro.




Lettera del Presidente

Carissimi,
L’Assemblea dei Soci di maggio mi ha onorato della sua fiducia scegliendomi quale successore del nostro amato Prevosto, Mons. Angelo Cairati, cui va tutta la nostra gratitudine per l’impegno profuso in questi anni e per le attenzioni che sempre ci riserva.
Come operatrice nel settore della Formazione ho sempre avuto una finestra privilegiata sulle esigenze dei nostri ragazzi e le sfide sociali e culturali che si trovano ad affrontare quotidianamente. In questi temi la nostra ONLUS si è sempre dimostrata un attore di primo piano nella realtà legnanese.
Ci prefiggiamo come obiettivo di essere ancora più dei discreti alleati per accompagnare i giovani nel loro cammino. Rafforzeremo il servizio di Dopo Scuola e lo Sportello di Ascolto adolescenti: lo faremo con risoluzione e slancio, certi del vostro immancabile sostegno.
Altro oggetto della nostra attenzione sarà il tema della coesione sociale con la prosecuzione e valorizzazione del prezioso servizio di Scuola di Italiano per badanti.
Per tutto questo, per quanto abbiamo fatto e faremo, a nome del Consiglio Direttivo ringrazio i nostri volontari ed ognuno di Voi per la vicinanza ed il supporto.

Silvia Maria Leoni Vezzaro



Il Consiglio Direttivo

La Presidente
Silvia Maria Leoni Vezzaro

Il Vice Presidente
Don Marco Lodovici

Il Tesoriere
Piero Garelli

La Segretaria Del Consiglio
Laura Dell'Acqua





Grazie